Home

L’Italia è in avaria e una nave da crociera cola a picco. Il naufragio della Concordia monopolizza i palinsesti: l’invadenza mediatica, il linciaggio collettivo, la disinformazione di massa. Vietato parlare d’altro. Grazie a Francesco “Braveheart” Schettino  abbiamo il nostro rassicurante capro espiratorio ideale. In questo modo un’Italia di Schettini si risveglia la mattina sentendosi un paese di eroi e di un solo vigliacco. Domanda: non è che oggi la Concordia è il culo di Pippa Middleton ma più grande e con più morti? A questo punto non oso immaginare le dimensioni del plastico della nave da Vespa. Sarah Scazzi, ridotta a bambolina mediatica, dopo la villetta ora potrà farsi un giro anche sulla crociera della Barbie.

L’Italia è in avaria e una nave da crociera cola a picco. La cosa suona un po’ metaforica, come se si trattasse di una tragedia annunciata: quante volte si è usata l’immagine della gente che balla sulla nave che sta affondando per descrivere il nostro paese? Per la verità l’Italia ha continuato a “ballare sotto le stelle”, malgrado si sapesse già la notizia: Milly Carlucci ha infatti continuato la trasmissione come se nulla fosse. Aldo Grasso ha giudicato inopportuna l’euforia della conduttrice, ognuno la giudichi come vuole. Io invece dico che ad essere inopportuna è l’invasione della nave Concordia nei nostri palinsesti. I telegiornali non parlano d’altro e malgrado la notizia vada curata e approfondita, se non altro in rispetto all’apprensione dei famigliari dei dispersi e per onorare la memoria delle vittime, non credo che un intero notiziario debba insistere per giorni e giorni, edizioni su edizioni, per la quasi totalità, su un solo fatto di cronaca. Un fenomeno, questo, che ricorda da vicino la cosiddetta fenomenologia della Teledolore S.p.a di cui si è già parlato su ConAltriMezzi. Ma non solo.
Del resto la vicenda è condita di molti ingredienti che servono a condire l’ennesimo romanzo demente…

banner-continua-a-leggere-CAM

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...